Canne Fumarie

VIDEOISPEZIONI DEI CONDOTTI FUMARI E STESURA RELAZIONI TECNICHE CON RILIEVO DELLE EVENTUALI ANOMALIE RISCONTRATE

  • Pulizia delle canne fumarie con scovoli e catene
  • Realizzazione canne fumarie esterne
  • Intubamento delle canne fumarie con manichetta termoindurente

Risanamento della canna fumaria tramite guaina termoindurente Furan-Flex 

Il sitema furan-Flex consente il recupero delle canne fumarie esistenti con i seguenti vantaggi:
Pratico e veloce da installare, riducendo i costi di installazione.


. Opere murarie minime.
. Recupero edilizio, il tubo viene inserito all’interno del vecchio condotto non intaccando l’estetica del palazzo.
. Adattabile alle diverse sezioni , l’elasticita’ del materiale ne permette l’inserimento in cavedi di diversa forma e natura.
. Tenuta costante dei fumi
. Migliore tiraggio
. Garantito 30 anni 

Caratteristiche tecniche: 


.Resistenza max. al calore: 350° max
.Temperatura di esercizio: 250° max
.Resistenza alla corrosione: ottima
.Restistenza a trazione:  200/400 N/mm


Il sistema Furan-Flex si avvale delle seguenti certificazioni:

Certificato di garanzia Furan-Flex                

Rapporto di prova Istituto Giordano             

Dichiarazione di Conformità Furan-Flex      


Per maggiori informazioni sul sistema Furan-flex e’ consultabile il sito internet www.elenca.it

 

Come si procede all’installazione: (le immagini che seguono si riferiscono all’intubamento da noi effettuato presso il Condominio di via Massena 30 Lodi nel mese di settembre 2007)
Si effettua in ogni appartamento una rottura del muro in corrispondenza dell’innesto della caldaia alla canna fumaria, per consentire l’installazione del modulo a T .

        

Inserimento della guaina Furan-Flex dal tetto alla base della canna fumaria, la guaina attraversera’ tutti gli appartamenti della stessa colonna passando attraverso i moduli a T.

La guaina viene allacciata alla base al generatore di vapore …..

   

…e fissata ad un bocchettone con manometro per controllo pressione posto sul tetto 

  

Inizia l’opera di gonfiaggio tramite vapore a bassa pressione, in questa fase avviene la cristallizzazione dei polimeri.

   

Al termine della cristallizzazione, si raffredda il condotto immettendo aria tramite un compressore.
Una volta raffreddato il condotto si inseriscono i moduli di ispezione e di scarico condensa alla base della canna fumaria